partner sito copia

LINKS


Andanças

Carpino folkfestival

Celtica

Civitella Alfedena festival

Été Trad

Festival du Chant de Marin Paimpol

INIS Italie Nord-Isère

Orientoccidente

Pifferi, Muse e Zampogne

Scottish Traditional Boat Festival Portsoy

Spello Splendens

The Irish Festival of Oulu

Tiree Music Festival

Zinzan festival




Lineatrad è un mezzo di informazione rivolto a soggetti che operano in modo limpido e trasparente nel mondo della musica, quindi in modalità apartitica, apolitica e aconfessionale. In definitiva Lineatrad ha come unico obiettivo quello di divulgare e promuovere la tradizione musicale dei popoli e la professionalità dei musicisti che ne fanno parte



AFFICHE ZINZAN 2018 fontvieille_2


18_A3_locandina_carpino_stampa

LA LEGGENDA DELLO SPRECHGESANG BRITANNICO TRICKY E IL PROFETA GIAMAICANO CAPLETON AL CARPINO FOLK FESTIVAL 2018 E CON LINA SASTRI L’OMAGGIO ALLA GRANDE TRADIZIONE NAPOLETANA
COMUNICATO STAMPA -
PROGRAMMA 2018 CARPINO FOLK FESTIVAL XXIII Musica, tradizioni popolari, culture ed enogastronomia. C’è questo e molto altro al Carpino Folk Festival, dal 6 all’11 agosto a Carpino. In 6 giorni 18 spettacoli dal vivo, 80 artisti, tanti interpreti della tradizione del Gargano, molta contaminazione, ospiti internazionali, progetti speciali, laboratori musicali. "Ogni volta che si entra nella piazza, ci si trova in mezzo ad un dialogo" è il tema del programma di quest’anno preso in prestito da Le città invisibili, Italo Calvino. La musica e le tradizioni popolari sono un patrimonio culturale vivo così come lo è la tradizione musicale del Gargano che potendo contare ancora su cantori tradizionali e molti artisti della riproposta da anni sta interpretando se stessa pur essendo cambiate le condizioni culturali, sociali ed economiche del contesto in cui i portatori si sono formati. I Cantori di Carpino sono la componente forte di questo patrimonio culturale immateriale composto anche dal repertorio delle tarantelle del Gargano e dal Carpino Folk Festival, la manifestazione musicale annuale che ha consentito alla tradizione da vent’anni di non chiudersi in se stessa ma di aprirsi al mondo e alla storia e senza la paura di perdere la sua autenticità di ripensarsi e reinventarsi continuamente. È compito, quindi, degli operatori culturali locali conservare, tutelare e valorizzare questo patrimonio culturale anno dopo anno. Se il 2017 è stato l'anno del rilancio del festival, il 2018 è infatti quello della valorizzazione degli interpreti del territorio. Si comincia sul treno delle Ferrovie del Gargano con la rassegna Viaggiar Cantando dal 6 all’8 agosto: TONY LA CORCIA con l'accompagnamento musicale della battente di VALENTINA LATIANO presenta il suo ultimo libro dedicato al grande Paz “La femmina è meravigliosa. Vita impaziente di Andrea Pazienza”, il 7 agosto è la volta di BEPPE LOPEZ che presenta “Matteo Salvatore l'ultimo cantastorie” con l'accompagnamento musicale di PASTA NERA JAZZ TRIO. L’8 agosto tocca a PEPPE LEONE il percussionista di Capossela con Magic Tamburine. Viaggiar Cantando continua poi all'imbrunire nei paesi di destinazione. Il 7 Agosto le Ferrovie del Gargano ci portano a San Menaio la piccola frazione balneare di Vico del Gargano. Qui lo spettacolo proposto è quello di ALFABETO RUNICO con Marta dell’Anno, violinista e violista foggiana ma ormai parigina d’adozione. Il 7 Agosto la fermata è a Cagnano Varano dove verrà proposto lo spettacolo della danzatrice e coreografa salentina, Maristella Martella, KORE ENSEMBLE - mito, rituale e ballo della terra di Puglia. L'8 agosto invece si arriva a Carpino per 4 giorni interminabili. Si parte con lo spettacolo di LINA SASTRI in cui l'artista propone la sua versione della tarantella del Gargano oltre alla musica della sua terra, la grande tradizione napoletana che ha portato, con successo in tutto il mondo. Il 9 Agosto invece è completamente dedicato al ritmo frenetico della tradizione degli interpreti della tarantella del Gargano con TARANTULA GARGANICA, CANTORI DI MONTE SANT’ANGELO, CANTORI DI SAN GIOVANNI ROTONDO e LE INDIE DI QUAGGIÙ nel centro storico di Carpino. Il 10 agosto una nuova partenza con Piazza del Popolo che ritorna ad essere l'area concerti del Carpino Folk Festival 2018 con: il vagabondaggio musicale di FLO, gli irrequieti LIVOVITZ, le sperimentazioni dei MOP MOP, la leggenda dello sprechgesang britannico TRICKY, la tradizione “Arbëresh” dei PEPPA MARRITI BAND, il bordello della RISERVA MOAC & BUKUROSH BALKAN ORKESTRA, il profeta giamaicano CAPLETON e la magia della pastorale dei CANTORI DI CARPINO. Ed ancora tre laboratori musicali (https://t.co/t9zYh8s2pi), un concorso fotografico (https://t.co/wRIavUiVZL), proiezioni documentari, presentazioni volumi, degustazioni, usi, costumi e tradizioni caratteristiche di Carpino, centri storici e una proposta Bike Experience organizzata da ALMA e da FIAB Foggia Cicloamici per scoprire il territorio e i suoi paesaggi in modo attivo e sostenibile durante i giorni del festival (torrente Romandato, Calarossa, Monte Delio, Castel Pagano e Dolina Pozzatina).
Il Carpino Folk Festival 2018, organizzato dall’Associazione Culturale Carpino Folk Festival, rientra nel Progetto triennale finanziato dalla Regione Puglia - FSC 2014/2020 - Investiamo nel vostro futuro ed è sostenuto dal Parco Nazionale del Gargano e dal Comune di Carpino.
LINE UP COMPLETA DEL CARPINO FOLK FESTIVAL 2018
6 Agosto
Cantar Viaggiando (treno San Severo – San Menaio)
Un viaggio slow a bordo dei treni delle Ferrovie del Gargano
Ore 19.00 - Conversazione con
TONY DI CORCIA, autore del libro “La femmina è meravigliosa. Vita impaziente di Andrea Pazienza”, Cairo Editore, accompagnato dalla chitarra battente di VALENTINA LATIANO
Paesaggi Sonori (Stazione di San Menaio)
Camminando… raccontando il paesaggio attraverso la musica, la danza, la letteratura, il teatro
Ore 22.00 –
ALFABETO RUNICO
Ore 23.30 - Proiezione del documentario “
Fuori Binario”, con Giuseppe Sansonna
7 Agosto
Cantar Viaggiando (treno San Severo – Cagnano Varano)
Un viaggio slow a bordo dei treni delle Ferrovie del Gargano
Ore 19.00 - Conversazione con
BEPPE LOPEZ, autore del libro “Matteo Salvatore, l’ultimo cantastorie”, Aliberti Editore, accompagnato da PASTA NERA JAZZ TRIO
Paesaggi Sonori (Centro storico di Cagnano Varano)
Camminando… raccontando il paesaggio attraverso la musica, la danza, la letteratura, il teatro
Ore 20.00 – Esplorazione urbana nel centro storico di Cagnano Varano in occasione della rassegna Cavù 2018
Ore 21.00 – Teatro in musica con
KORE ENSEMBLE, Mito, rituale e ballo della terra di Puglia
8 Agosto
Cantar Viaggiando ( treno San Severo - Carpino)
Un viaggio slow a bordo dei treni delle Ferrovie del Gargano
Ore 19.00 - Dialogo tra percussioni in movimento con
PEPPE LEONE detto Pepperino
Paesaggi Sonori (Piazza del Popolo, Carpino)
Camminando… raccontando il paesaggio attraverso la musica, la danza, la letteratura, il teatro
Ore 20.30 – Esplorazione urbana nel centro storico di Carpino
Ore 21.00 – Teatro in musica con
LINA SASTRI, Appunti di viaggio
9 Agosto Carpino
La notte di chi ruba donne, concerti della tradizione (Centro storico di Carpino)
Ore 21.00
Presentazione del volume fotografico “
Carpino Folk Festival, un viaggio emozionale” con Tony Rizzo, Barbara De Finis e Emilia Sfilio, Secop Edizioni
Dalle ore 22.00
TARANTULA GARGANICA
CANTORI DI MONTE SANT ANGELO
CANTORI DI SAN GIOVANNI ROTONDO
LE INDIE DI QUAGGIÙ
10 Agosto - Carpino
Ore 21.00 -
PEPPA MARRITI BAND, Ajeret
Ore 22.00 –
FLO, La Mentirosa
Ore 23.00 –
SLIVOVITZ, Liver
Ore 00.00 –
TRICKY
11 Agosto – Carpino
Ore 21.30 –
MOP MOP, A bastard performance of modern jazz
Ore 23.00 –
RISERVA MOAC & BUKUROSH BALKAN ORKESTRA, Balkan, World, Patchanka
Ore 00.00 –
I CANTORI DI CARPINO, Stile, storia e musica alla Carpinese
Ore 01.00 –
CAPLETON, The Prophet



Civitella 2018 1
Civitella 2018 2



ESTRAD FESTIVAL INIS
Association Italie Nord-Isère avec la collaboration du Conservatoire Hector Berlioz
18, 19 et 20 octobre 2018 informations : inis@aliceadsl.fr
sonadores

De la Corse à la Sicile, en passant par la Sardaigne sans oublier la terre ferme
Concerts, animations musicales en milieu scolaire et en ville, ateliers de danses sardes, violon, accordéon diatonique, chants sardes. Depuis près de trente ans l’association de bénévoles berjalienne INIS favorise la connaissance et les échanges entre l’Italie et le Nord-Isère via des voyages, des concerts, des expositions, des émissions de radio, des cours de langue et de culture italienne pour ses adhérents. www.italienordisere.com
Attachée à la culture populaire et forte de ses expériences successives en Italie et en France l’association propose une nouvelle édition d’un festival original devenu incontournable 

Jeudi 18 octobre

18 heures 30 Maubec Conférence de Pierre-Guy Stephanopoulos anthropologue
21 heures Eglise de Maubec Monodies et polyphonies de Corse et de Sardaigne

Alma t’invio
(Corse)
Cuncordu de Lobas (Sardaigne)

Vendredi 19 octobre
20 H Salle Polyvalente de Bourgoin-Jallieu Hommage au cinéma italien et à la chanson traditionnelle sicilienne d’aujourd’hui
L’Avventura
En partenariat avec l’association A la Page BD Concert dessiné avec Mari Lanera, Sol Hess et Laureline Mattiussi (dessin)
Gera Bertolone (Sicile)

Samedi 20 octobre
20 H Salle Polyvalente de Bourgoin Jallieu Final festif franco-sarde
Dzouga
(tradition d’Auvergne et du Limousin)
Frères de sac (à la recherche d’un Folk européen d’aujourd’hui)
Sonadores de Lobas (Sardaigne)
En journée : ateliers animés par G.Mereu, S.Celeghin, R.Morarescu, C.Lai,S.Pistis,A.Cau
Parallèlement 19/20/21 octobre à Bourgoin-Jallieu salon franco- italien de Bande Dessinée Transalp’BD alapagebd@gmail.com


Tombesi
Tombesi cartolina







paimpol 2019